“Per i successi ottenuti a livello nazionale e internazionale nel corso della sua carriera accademica e politica, per l’innovativo metodo di studio e ricerca nel campo dell’economia industriale che ha favorito approcci multidisciplinari prima dell’era di Internet così come, in campo politico, per la sua visione della cooperazione tra diversi ambiti culturali che è diventata punto di riferimento non solo per l'Italia ma, in particolare, per i paesi che si trovano ad affrontare conflitti. Una visione che ha dato nuova speranza agli strati più fragili della società umana e che è stata caratteristica costante della sua azione politica” Sono queste le motivazioni con le quale l’Academy of Arts and Sciences (Cambridge, Massachusetts) ha annunciato, nell’aprile scorso la nomina del Presidente Romano Prodi tra i suoi membri onorari di nazionalità non americana. Nomina che sarà ufficializzata con una cerimonia sabato, 7 ottobre, a Cambridge (MA) quando l’American Academy of Arts and Sciences presenterà i nuovi colleghi e membri onorari internazionali. L’American Academy of Arts and Sciences è uno tra i più prestigiosi centri di ricerca, indipendente, dedicato allo studio multidisciplinare dei problemi emergenti e delle sfide della società globale. I suoi membri sono importanti esponenti del mondo accademico, delle arti e della politica. 4900 sono i suoi soci mentre 600 i membri onorari internazionali.