“Indivisibili”, il film di Edoardo De Angelis vincitore di 6 David di Donatello e 6 Nastri d’Argento si aggiudica la terza edizione di Presente Italiano, il festival che dal 28 settembre al 5 di ottobre ha portato a Pistoia le pellicole più interessanti prodotte in Italia dell’ultimo anno. L’opera racconta la storia di Viola e Dasy, due gemelle siamesi interpretate dalle sorelle Marianna e Angela Fontana che si esibiscono ai matrimoni e alle feste, dando da vivere a tutta la famiglia. Le cose funzionano finché non scoprono di potersi dividere: il loro sogno è magiare un gelato, viaggiare, ballare, bere vino senza temere che l'altra si ubriachi, fare l'amore. In poche parole, la normalità.

Il premio è stato assegnato da una giuria popolare composta da 15 spettatori estratti in modo causale fra coloro che hanno presentato richiesta, con la seguente motivazione: “Posti di fronte all’ardua decisione di premiare uno solo tra tanti film altrettanto importanti, abbiamo scelto la pellicola che più di tutti è riuscita a far sentire la propria voce e che più ci ha fatto emozionare. “Indivisibili” è un film sulla diversità in un contesto in cui l’anormalità viene mitizzata e messa in mostra ma è anche, e soprattutto, un film sulla bellezza di un amore indissolubile e di una speranza infrangibile. Il contesto della favola è ben descritto, preciso e facilmente riconoscibile per il nostro paese, ma il racconto è universale, fatto di personaggi veri e vivi con i quali è impossibile non identificarsi in qualsiasi parte del mondo. “Indivisibili” è un film che ci fa ricordare, richiamando alla mente, sì, una pellicola nostrana come “La donna scimmia” di Marco Ferreri ma anche un più distante “Freaks” di Todd Browning. In un momento sociale, anzi, in un presente italiano come questo, una storia come “Indivisibili” è ciò di cui abbiamo bisogno per tornare all’originale scopo della sala cinematografica: vedere il film per quello che è, non per quello che appare”.

Presente Italiano è diretto da Michele Galardini e organizzato dall’associazione PromoCinema grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, di Conad, Fondazione Turati, con il patrocinio del Comune di Pistoia e la collaborazione di Associazione Recente, Associazione Spichisi, Bietti Edizioni, Nocturno, Bloodbuster, Mabuse Cineclub, CG Entertainment, Il Funaro, Pistoia Sotterranea, Libreria Lo Spazio di via dell’ospizio e Mediacritica.it. L’evento fa parte delle manifestazioni di Pistoia Festival.