Si svolgerà a Roma dal 26 ottobre al 5 novembre 2017, nel quadro della Festa del Cinema, la XV edizione di Alice nella città, sezione autonoma e parallela diretta da Gianluca Giannelli e Fabia Bettini e organizzata dall’Associazione Culturale PlayTown Roma, con il sostegno della Direzione Generale Cinema del MIBACT, del Comune di Roma che anche quest’anno garantirà il trasporto scolastico dei bambini del secondo ciclo elementare, della Camera di Commercio di Roma e grazie al contributo di Acea Spa, BNL-BNP Paribas e della Roma Lazio Film Commission. Da sempre attenta ai temi legati alle giovani generazioni, Alice nella città presenterà un programma di anteprime assolute, esordi alla regia e conferme originali. 12 le opere del Concorso Young Adult, 3 film Fuori Concorso, 2 co-produzioni con la Festa del Cinema e 5 eventi speciali e 3 serie eventi speciali. Mentre al Cinema Admiral di Piazza Verbano si svolgerà il programma di Alice Panorama, con 11 film a cui si affiancherà la selezione di ALICE KINO Panorama Italia, curata dai ragazzi del KINO in collaborazione con Alice nella città, con 9 lungometraggi e 4 cortometraggi + Quattro Migrarti + 4 corti RUFA che come per la passata edizione metterà l’accento sul cinema italiano con proiezioni di film, documentari e cortometraggi di giovani promesse.

CONCORSO YOUNG ADULT Saranno 12 i film (un film sarà annunciato nei prossimi giorni) a partecipare al concorso Young│Adult, votati da una giuria composta da 20 ragazzi e ragazze selezionati su tutto il territorio nazionale. Quattro le opere prime: DREAMS BY THE SEA di Sakaris Stórá, che dalle Isole Faroe ci racconta una storia di lotta, amore e identità, e del forte desiderio di fuggire via quando tutto il mondo intorno sembra rimanere immobile. Dalla Cina arriva invece END OF SUMMER di Quan Zhou, che affronta la complessità di tre generazioni differenti attraverso lo sguardo del protagonista, un bambino di quinta elementare che si ribella al padre severo trovando nell’anziano vicino di casa la complicità perfetta. Di una doppia cultura, francese e portoghese, è originario MENINA di Cristina Pinheiro film incentrato su Luisa Palmeira, ragazzina di otto anni con un padre alcolizzato che le confessa un terribile segreto a cui la figlia decide di non credere. THE CHANGEOVER, infine, della coppia di registi neozelandese Miranda Harcourt e Stuart McKenzie è una combinazione perfetta di thriller soprannaturale e autentiche vicende adolescenziali. Questo film, tratto dal fantasy di Margaret Mahy (La figlia della luna - Mondadori), apre il Concorso a una serie di film che si basano su opere letterarie di altrettanto successo. Come AND THEN I GO di Vincent Grashaw, tratto dall’acclamato romanzo di Jim Shepard Project X (Meridiano Zero): una riflessione cruda sull’adolescenza, che esplora il modo in cui i forti legami di amicizia e la ricerca di appartenenza possano diventare una questione di vita o di morte. E il film d’animazione THE BREADWINNER di Nora Twomey, tratto dal bestseller di Deborah Ellis Sotto il burqa (Rizzoli): un racconto entusiasmante e senza tempo sul potere trascendentale e taumaturgico delle storie. Il film, prodotto tra gli altri da Angelina Jolie e dai Cartoon Saloon (The Secret of Kells e La canzone del mare), verrà presentato in collaborazione con la Festa del Cinema di Roma. I grandi temi del disagio familiare e della ricerca disperata e necessaria di un equilibrio scorrono in molti titoli della selezione: da PLEASE STAND BY di Ben Lewin con Dakota Fanning, Toni Collette e Alice Eve: un cast al femminile per raccontare la storia di una ragazza autistica che intraprende un viaggio avventuroso e unico; a PORCUPINE LAKE di Ingrid Veninger, storia di una coraggiosa amicizia estiva tra due ragazze adolescenti ostacolata da una coppia di genitori in crisi. I bambini sono invece i protagonisti delle pellicole: TOMORROW AND THEREAFTER di Noemie Lvosvsky che racconta la storia di Mathilde, dieci anni, che vive con una madre psicologicamente fragile da quando i suoi si sono separati; THE BEST OF ALL WORLDS di Adrian Goiginger che focalizza l’attenzione su Adrian, sette anni, e su una madre dipendente che cerca a tutti i costi di donare al figlio un’infanzia felice; e GIANTS DON’T EXIST di Chema Rodríguez, che sullo sfondo della guerra civile che colpì il Guatemala negli anni ’80, narra il percorso di crescita del piccolo Adrian costretto a vivere con l’uomo che ha ucciso suo fratello, in uno stato di costante paura.

FILM FUORI CONCORSO BEYOND THE SUN di Graciela Rodriguez Gilio e Charlie Mainardi. Il film, voluto fortemente da Papa Francesco, racconta l’avventura di cinque bambini di culture e mondi diversi. Un’antologia di storie toccanti e profonde con l’intento di incoraggiare a trasmettere la parola di Gesù, di comprenderla e indurre a vivere una vita migliore, rafforzata anche dalla partecipazione straordinaria, per la prima volta nella storia dei Pontefici, di Sua Santità Papa Francesco. CAPITAN MUTANDA – IL FILM di David Soren, tratto dall’omonima serie di libri per ragazzi di fama internazionale scritta e illustrata da Dav Pilkey. La trama ruota intorno alle peripezie di due compagni di quarta elementare, George Beard e Harold Hutchins, abili architettatori di scherzi agli insegnanti, specialmente al maleducato e misantropo direttore Benjamin Krupp. Insieme disegnano anche fumetti, il cui personaggio principale è Capitan Mutanda, supereroe che combatte il crimine indossando solo un paio di mutande e un mantello. Sarà proprio in questo incredibile personaggio che il duo di amici trasformerà il temibile direttore Krupp, quando quest’ultimo tenterà di porre fine alla loro amicizia. MAZINGA Z – INFINITY, presentato in collaborazione con la Festa del Cinema di Roma e diretto da Junji Schimizu. Ispirato dalla fortunata serie di fumetti curati e creati da di Gō Nagai, il film vedrà come protagonista lo scienziato Koji Kabuto il quale scoprirà che, all’interno del Monte Fuji, sono contenute alcune misteriose rovine chiamate Infinity, opera del Dottor Inferno e delle sue forze malvagie. A causa dell’enorme potere distruttivo dell’Infinity, l’umanità rischierà l’estinzione. Koji sarà quindi costretto a riprendere i comandi di Mazinga Z e ad affrontare ancora una volta il dilemma della sua vita “diventare Dio o Demone”. Il futuro dell’umanità sarà nelle sue mani. Alice│Panorama Sono 11 i film (un film sarà annunciato nei prossimi giorni) che comporranno il programma che Alice nella città dedica al Panorama di tutte quelle opere che, seppur raccontando il mondo delle nuove generazioni, offrono un pretesto per dire agli adulti cose da e sui giovani. Sarà lo spazio in cui presentare temi a contrasto mostrando la forza devastante, talvolta surreale, di una realtà che non è mai semplice spettacolo. Tra i film che arricchiscono la selezione del Panorama: BRIGSBY BEAR una commedia agrodolce che non smette mai di affascinare il pubblico con trovate ricche di poetica fantasia. Diretto da Dave Mccary uno dei registi del Saturday Night Live, scritto e interpretato dal sorprendente Kyle Mooney, uno degli autori del SNL, è stato il film cult dell’ultima edizione del Sundance ed è stato scelto come film di chiusura della Semaine de la Critique. Un cast eccezionale dove, oltre al nome di Mooney, spiccano quelli di Mark Hamill, Greg Kinnear e Andy Samberg. SCHOOL LIFE è il poetico documentario di Neasa Ní Chianáin e David Rane che mette in luce un anno della vita di due appassionate e motivate insegnanti dell’unico collegio per bambini in Irlanda. Per quasi cinquant’anni i due hanno formato migliaia di menti, ma adesso devono iniziare i preparativi per andare in pensione. Il racconto fantastico diventa il modo di sovvertire i luoghi comuni dello young adult, per raccontare con delicata astuzia l’adolescenza com’è davvero, con tutta la sua ambigua, inconsapevole e profonda complessità. Tra gli esordi più luminosi spiccano: BLUE MY MIND di Lisa Bruhlmann, che attraverso un’amicizia antagonista, intessuta sulla complicità e sulla dipendenza tra due ragazzine, incarna la muta di molti adolescenti; RAVENS potente racconto di crescita, scritto e diretto dallo svedese Jens Assur, dipinge un aggrovigliato universo di sensi di colpa: vergogna, follia e sogni di gioventù. Salendo ancora più al nord THE SWAN segna il debutto sul grande schermo della regista islandese Ása Helga Hjörleifsdóttir: il racconto di un’estate che rappresenta il passaggio all’età adulta e la natura selvaggia che c’è in ognuno di noi. Lèa Pool torna a raccontare gli adolescenti con WORST CASE, WE GET MARRIED un punto di vista molto personale su un amore pericoloso che non solo non osa rivelarsi ma che a stento sa riconoscersi. THE LINE dell’esordiente Tereza Nvotová mostra il mondo interiore di un’adolescente vittima di stupro, offrendo uno sguardo autentico sul rapporto tra la famiglia e gli altri capisaldi della società. Molti i film che evidenziano una rivolta contro la logica del compromesso: che sia attraverso la dura storia dal sapore autobiografico di un rapporto tra un padre e un figlio, raccolto nel prezioso esordio di Guastavo Rondon, LA FAMILIA; o nel richiamo, quasi animale, tessuto nel rituale della prima caccia di una bambina di dodici anni che nel film COLD NOVEMBER di Karl Jacob rivela il dorato splendore di un rito di passaggio presente in molte culture in tutto il mondo. Film che toccano i topoi dell’adolescenza: il sentirsi diversi e non compresi dagli altri: MY FRIEND DAHMER dell’americano Marc Meyers, basato sulla famosa graphic novel di Derf Backderf, affronta la vera storia di Jeffrey Dahmer durante gli anni del liceo, prima di diventare un famigerato serial killer.

ALICE │KINO PANORAMA ITALIA Una linea di programmazione curata da Alice nella città, in collaborazione con il KINO, che nel rispetto delle reciproche identità, condivide una mission culturale incentrata sulla formazione e l’educazione cinematografica delle nuove generazioni e sulla scoperta e valorizzazione di un cinema giovane capace di raccontare storie intense e coraggiose nei modi inventivi del cinema indipendente. Cinema italiano in anteprima: documentari, cortometraggi di giovani promesse, ma anche una piccola selezione di film che ancora non sono usciti in sala, inediti per il grande pubblico, passati velocemente in un festival in Italia o all’estero. E poi incontri, eventi e anteprime che coinvolgeranno gli studenti di cinema delle scuole della città. Apre la selezione dei lungometraggi METTI UNA NOTTE, l’esordio di Cosimo Messeri, con Amanda Lear, Cristiana Capotondi e Elena Radonicich, mentre il film di chiusura sarà SI MUORE TUTTI DEMOCRISTIANI di Pietro Belfiore, Davide Bonacina, Andrea Fadenti, Andrea Mazzarella, Davide Rossi, componenti del Terzo segreto di satira che dal web passano al grande schermo. Questi i titoli della selezione lungometraggi: L’ETÀ IMPERFETTA, di Ulisse Lendaro, Italia, 2017 CERCANDO CAMILLE, di Bindu De Stoppani, Italia/Svizzera, 2017 IO SONO QUI, di Gabriele Gravagna, Italia, 2017 FUORI SEDE di Mario Scandale, Raffaele Bartoli, Carmelo Alù, Lorenzo Collalti - Supervisione alla regia: Sergio Rubini (Accademia Silvio D’Amico), Italia, 2017 LOLA + JEREMY, di Julie Hygreck Francia/Italia, 2017 FINCHÉ C’È PROSECCO C’È SPERANZA, di Antonio Padovan, Italia, 2017 GUARDA IN ALTO, di Fulvio Risuleo, Italia, 2017 12 cortometraggi STROLLICA, di Peter Marcias, Italia, 2017, 10’ SWEET HEART, di Marco Spagnoli, Italia, 2017, 8‘ UNA SERATA SPECIALE, di Federico Zampaglione, Italia, 7’ FINE D’ESTATE, di Paolo Strippoli, Italia, 2017, 19‘ Progetto MIGRARTI LA RECITA, di Guido Lombardi, Italia, 2017, 15’ JULULU, di Michele Cinque, Italia, 2017, 15’ A MIO PADRE, di Gabriel Laderas e Alessio Tamborini, Italia, 2017, 15’ FIGLI MAESTRI, di Simone Bucri, Italia, 2017, 16’ 4 cortometraggi realizzati dagli studenti del corso di Cinema del RUFA - Rome University of Fine Arts

PREMIO CAMERA D’ORO TAODUE Si rinnova anche quest’anno la collaborazione con la Taodue per il premio Camera d’Oro Taodue che sarà assegnato alla migliore opera Prima e Seconda presentata nel programma di Alice nella città (sia nel concorso Young/Adult sia in Alice/Panorama). La giuria che assegnerà il riconoscimento sarà composta da: la regista e produttrice Trudie Styler, la produttrice Camilla Nesbitt, le attrici Barbora Bobuľová e Andrea Delogu, il regista Marco Danieli, la regista e produttrice Zoe Cassavetes e lo sceneggiatore Daniele Guaglianone. Opere prime tra Concorso e Panorama internazionale MENINA, di Cristina Pinheiro END OF SUMMER, di Quan Zhou DREAMS BY THE SEA, di Sakaris Stora THE CHANGEOVER, di Miranda Harcourt, Stuart Mckenzie THE BEST OF ALL WORLDS, di Adrian Goiginger BLUE MY MIND, di Lisa Bruhlmann LA FAMILIA, di Gustavo Rondon Cordova BRIGSBY BEAR, di Dave McCary RAVENS, di Jean Assur THE LINE, di Tereza Nvotova THE SWAN, di Ása Helga Hjörleifsdóttir Opere seconde tra Concorso e Panorama internazionale AND THEN I GO, di Vincent Grashaw GIANTS DON’T EXIST, di Chema Rodríguez COLD NOVEMBER, di Karl Jacob

EVENTI SPECIALI │ CINEMA Tra gli eventi speciali in programma quest’anno troviamo FREAK SHOW di Trudie Styler, basato sul pluripremiato romanzo cult di James St. James. Il film racconta la coinvolgente, commovente e divertente storia di Billy Bloom, un audace ed eccentrico teenager che, subendo l’intolleranza ed il bullismo dei suoi compagni di liceo ultrasconservatore, decide di combatterli in nome di tutti i freak incompresi del mondo. Grazie alla collaborazione con la Eagle Pictures, che ha sposato il progetto Every Child is my Child, saranno realizzate l’8 ottobre due proiezioni in anteprima di PADDINGTON 2 (che uscirà nelle sale italiane il 9 novembre) il cui incasso verrà devoluto per la costruzione della Plaster School e la sera si svolgerà una grande anteprima charity. Paddington è ormai un celebre membro di Windsow Gardens, la comunità in cui vive con la famiglia Brown. La caccia al regalo perfetto per il centenario di zia Lucy, condurrà il nostro simpatico e buffo amico ad affrontare una serie di travolgenti peripezie. Dopo il successo del primo film, anche questo secondo capitolo è uno strepitoso cocktail di azione e simpatia, ancora una volta diretto da Paul King e prodotto da David Heyman. Un altro appuntamento imperdibile sarà il film LUCE PROPRIA di Marco Danieli. Il lungometraggio racconterà la storia di Marta, una giovane ragazza di sedici anni abituata a prendere la vita di petto. Marta si butterà in esperienze diversissime, vivendo tutto, ogni istante, in modo totalizzante: lo sport, la scuola e la religione. Per concretizzare i suoi grandi progetti per il futuro. Tuttavia, la ragazza dovrà fare i conti con una terribile malattia degenerativa che in breve tempo la priverà della vista. Ulteriore titolo Evento Speciale sarà ADDIO FOTTUTI MOSTRI VERDI, una fanta-comedy tutta italiana che permetterà ai The Jackal, veri e propri fenomeni del web, di scatenare tutta la loro comicità sul grande schermo. Il film – diretto da Francesco Ebbasta, prodotto da Cattleya, The Jackal con Rai Cinema e distribuito da 01 Distribution – consiste in una esilarante odissea sulla terra e nello spazio con l’intento di raccontare l’amore e l’amicizia, ma soprattutto la voglia di esprimere il proprio talento e di realizzare i propri sogni. Dovunque e a qualunque costo. Poiché, dopotutto, le vie dello spazio sono infinite. Infine, per celebrare i quindici anni di Alice nella città siamo contenti di offrire al pubblico amante dell’animazione l’attesissimo contenuto firmato Walt Disney Animation Studios FROZEN – LE AVVENTURE DI OLAF, che sarà nelle sale italiane a Natale. Il cortometraggio, diretto da Kevin Deters e Stevie Wermers-Skelton e prodotto da Roy Conli, vede il ritorno sul grande schermo dei personaggi originali di Frozen – Il Regno di Ghiaccio, incluso Olaf, impegnato in una missione per trovare le migliori tradizioni per celebrare le feste natalizie insieme ad Anna, Elsa e Kristoff. È il primo Natale da quando le porte sono state riaperte e Anna ed Elsa stanno organizzando i festeggiamenti per tutti gli abitanti di Arendelle. Inaspettatamente, però, tutti si allontanano per godersi le festività con i propri cari e le due sorelle si rendono conto di non avere nessuna tradizione familiare. Così Olaf intraprende un viaggio per tutto il regno alla ricerca delle migliori tradizioni natalizie per salvare il primo Natale dei suoi amici. La proiezione sarà a ingresso gratuito.

EVENTI SPECIALI │SERIE Alice nella città per il primo anno si apre alle serie. Indipendentemente dalla tipologia di fruizione, che passi attraverso visioni domestiche o su una piattaforma streaming, risulta evidente ormai quanto il genere sia dotato di una dignità comparabile a quella cinematografica. Dalla Norvegia arriva SKAM, l’esperimento seriale più innovativo del momento ideato da Julie Andem e seguito dai ragazzi in tutta Europa attraverso i social media: ogni stagione si concentra infatti su un personaggio del gruppo, con gli altri che fanno da controcampo, raccontando la storia da un punto di vista sempre differente. A rendere questa serie ancora più particolare è l’uso sovversivo dei social: ogni personaggio ha un profilo Instagram e Facebook, che viene aggiornato costantemente come fosse reale; il racconto supera quindi le barriere della finzione per fluire nel nostro presente e attuale, permettendo allo spettatore di accedere a una nuova e ancora più immersiva fruizione. Sempre su adolescenti cresciuti a Instagram, Snapchat, Facebook e altri social network si concentra JUNIOR, serie di brevi episodi diretta da Zoe Cassavetes e realizzata dalla Manny Films francese per la nuova piattaforma Blackpills. Girata a Los Angeles, Junior esplora la psiche e la sessualità sfrenata degli adolescenti attraverso la storia della protagonista, la ribelle Logan, che scoprirà che diventare adulti è molto più difficile di come se l’era immaginato. Appena trasferitasi in città, la ragazza cerca di trovare il suo spazio come regista e il suo posto all’interno della sua nuova scuola. A casa, intanto, si troverà alle prese con sua mamma appena separata e con il suo affascinante fidanzato produttore. Nel suo percorso di crescita, Logan proverà, a volte fallendo epicamente, a diventare la donna che desidera essere, imparando di tutto e di più su come funzionano le relazioni. Non di meno risulta essere la proposta italiana di Paolo Colangeli, autore e regista di CAMORRISTE. La nuova serie racconta in sei puntate, tra testimonianze e rievocazioni, una sorta di diario intimo, avventuroso e straziante di sei donne che hanno avuto un ruolo di primo piano nel sistema camorristico, oggi sotto copertura. Si tratta di figlie, compagne, mogli e madri votate all’amore per i propri cari, che hanno la stessa tempra e determinazione di tante donne comuni; con una sola abissale differenza: le loro famiglie si chiamano clan. Camorriste che hanno cambiato le regole del gioco e donne che la camorra ha cambiato per sempre.