“Con la concessione Rai, approvata in via definitiva la scorsa primavera, l’azienda è obbligata ad assicurare la ricevibilità gratuita del segnale al 100% della popolazione via etere o, quando non sia possibile via cavo e via satellite. Nel contratto di servizio, in dirittura d’arrivo nelle prossime settimane, declineremo le modalità; il problema è dunque in via di risoluzione”. Così il sottosegretario allo Sviluppo Economico Antonello Giacomelli ha risposto alla sollecitazione del sindaco di San Pellegrino Vittorio Milesi sulla non ricezione del segnale Rai a San Pellegrino Terme e in tutti i comuni della Valle Brembana. Nel corso di un incontro con il sindaco Milesi in rappresentanza dei sindaci della Valle e con i deputati dem Elena Carnevali e Giovanni Sanga, che hanno rappresentato il disagio di quanti vivono nelle aree di montagna e pur pagando il canone lamentano la mancata ricezione del segnale Rai, il Sottosegretario ha accettato l’invito a recarsi nelle prossime settimane nel territorio bergamasco per affrontare questo tema, ma anche per parlare della banda ultralarga e, più in generale, dei servizi postali nelle aree montane.