Il Consiglio comunale di Garda, in provincia di Verona, ha approvato la mozione del Movimento 5 Stelle dedicata al contrasto alle ludopatie. Siglata dalle consigliere Anna Forese e Irene Moretti, capogruppo M5S, la mozione è passata a maggioranza mentre si sono astenute le due consigliere di Nuova Garda e Garda Futura. Nella mozione si chiede al sindaco Davide Bendinelli e alla giunta di fare applicare il regolamento comunale riguardo le distanze dai luoghi sensibili e di revocare la licenza o in alternativa di chiedere al questore la ricollocazione della sala altrove. Si chiede inoltre un’ordinanza che riduca l’orario di gioco, dalle 16 alle 24, per gli apparecchi con vincita di denaro istallati in tutti gli altri locali pubblici.