"I gestori di awp nei locali pubblici sono pronti alla riduzione del 35 per cento del proprio parco macchine ,ma non sono disposti ad accettare l'eliminazione dai bar con escamotage che potrebbero uscire fuori con la certificazione di tutti i punti vendita". Lo scrive in una nota l'Agcai, (Associazione gestori e produttori apparecchi da intrattenimento), che chiede un in contro al sottosegretario al Mef con delega ai giochi, Pier Paolo Baretta. "Cosa deve certificare un bar con 2-3 slot? - si legge ancora nella nota -. Sappiamo benissimo le simpatie che il sottosegretario nutre per i mini casino e lui sa quanto noi ne siamo contrari per cui un incontro al mef per un confronto costruttivo per poter evidenziare il nostro punto di vista sulla distribuzione degli apparecchi ci sembra utile. Anche per evitare la chiusura di tantissime piccole medie imprese con tutti i propri dipendenti.A meno che non si pensi ancora che i gestori di awp con piccola vincita devono lasciare tutto il mercato alle multinazionali che gestiscono le videolottery.E allora eviti di invitarci .Continueremo comunque a difendere il nostro lavoro con tutte le nostre forze."