"Bene, si tratta di un dato indubbiamente positivo, anche se il mese di agosto non è significativo, visto che i bassi livelli di produzione consentono variazioni percentuali notevoli". E' quanto afferma Massimiliano Dona, presidente dell'Unione nazionale consumatori, in merito ai dati dell'Istat sulla produzione industriale che ad agosto cresce dell'1,2% rispetto a luglio e del 5,7% rispetto ad agosto 2016.

"In particolare è ottimo l'incremento dei beni di consumo durevoli che registrano un +6,8%, anche se la strada da percorrere è ancora molto lunga, visto che rispetto all'agosto del 2007 il crollo è del 36,2%", prosegue Dona. "Ma - aggiunge Dona - la cosa più positiva è che per la seconda volta consecutiva, confrontando i valori precrisi, i beni di consumo non durevoli registrano un andamento positivo, salendo del 4% rispetto all'agosto del 2007. Un traguardo, anche simbolico, inatteso!". Secondo lo studio dell'associazione, la produzione industriale complessiva, rispetto all'agosto del 2007, è ancora inferiore del 6,4 per cento.